HPE Blog, Italy
MassimilianoG

Come eseguire la migrazione delle applicazioni a Windows Server 2019

Windows Server® 2019 è un sistema operativo progettato per l’era digitale. È stato pensato per favorire la crescita del business con funzionalità per cloud ibrido, virtualizzazione, container e infrastruttura iperconvergente, il tutto con la massima sicurezza. La combinazione di server HPE ProLiant Gen10 con Windows Server 2019 rappresenta una scelta intelligente,che pone delle basi innovative per il successo.

 

Ma a volte cambiare può essere difficile. I server e i sistemi operativi meno recenti possono ancora funzionare in modo soddisfacente, e anche se le prestazioni e la sicurezza non sono ideali, la prospettiva di ricorrere ad un upgrade e alla migrazione dell’intero ambiente può sembrare scoraggiante. L’obiettivo di HPE e Microsoft è rendere il processo il più semplice possibile.

 

 

Poiché i server HPE ProLiant Gen10 sono perfettamente compatibili con il sistema operativo Windows Server 2019 e considerando la collaborazione a lungo termine con Microsoft, HPE si impegna a semplificare la transizione dei clienti al nuovo sistema operativo. A questo scopo, viene quindi fornito un set completo di driver e software a valore aggiunto in grado di abilitare il supporto di Windows Server 2019 su hardware HPE certificato.

 

HPE ffre inoltre indicazioni per la migrazione delle applicazioni meno recenti al nuovo server e al nuovo sistema operativo, per migliorare l’efficienza e ridurre i costi. Essenzialmente esistono due scenari di migrazione:

 

  • Se l’applicazione supporta Windows Server 2019, per la migrazione è sufficiente seguire le istruzioni del fornitore del software.

 

  • Se l’applicazione non supporta Windows Server 2019, è possibile eseguirne la migrazione mantenendola in un sistema operativo supportato all’interno di una macchina virtuale (VM). Per farlo, è sufficiente eseguire la migrazione delle applicazioni non supportate al nuovo server in una VM Microsoft Hyper-V® che continua a eseguire la versione supportata di Windows Server, ad esempio 2008 o 2012. Per iniziare, basta installare o eseguire l’aggiornamento a Windows Server 2019, quindi aggiungere il ruolo Hyper-V, creare una VM e poi seguire le istruzioni del fornitore del software per procedere alla migrazione dell’applicazione alla VM.

 

Istruzioni più dettagliate sulla migrazione dei server sono disponibili sulla Guida alla Distribuzione delle Soluzioni HPE Small Business per soluzioni basate su Microsoft Windows.

 

Per tenerti aggiornato con le ultime notizie su HPE OEM Windows Server, segui Coffee Coaching su:

Massimiliano Galeazzi
0 Kudos
Informazioni sull'autore

MassimilianoG

Digital Marketing Lead at HPE Alliances. Managing Coffee Coaching, the HPE-Microsoft reseller community with all the news about SMB.