HPE Blog, Italy
annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

Cosa sono i diritti di downgrade e down-edition per Windows Server 2019?

Da quando, quest’anno, Windows Server® 2008 ha raggiunto la fine del supporto (EOS), molti clienti sono migrati a Windows Server 2019, e molti altri potrebbero volerlo fare nel prossimo futuro. Anche se il cliente ha già eseguito la migrazione, potrebbe essere interessato ad avere diritti di licenza che consentono di adottare Windows Server 2019, il sistema operativo che collega on-premise e cloud, pur continuando a supportare le applicazioni legacy. Questi sono noti come diritti di downgrade e down-edition.

 

I diritti di downgrade e down-edition consentono ai clienti di ottenere in licenza il prodotto Windows Server più recente, ma continuando ad eseguire una versione precedente o un’edizione più base di Windows Server, per supportare le applicazioni aziendali legacy non ancora supportate dalle tecnologie più recente. Una volta pronti a migrare alla licenza Windows Server originariamente acquistata, è possibile farlo con facilità.

 

  • I diritti di downgrade consentono ai clienti di utilizzare una versione precedente di Windows Server anziché quella ottenuta in licenza, ad esempio eseguendo Windows Server 2016 Standard con licenza Windows Server 2019 Standard.
  • I diritti di down-edition consentono ai clienti di eseguire un’istanza di un’edizione precedente rispetto a quella ottenuta in licenza, ad esempio eseguendo Windows Server 2019 Standard con licenza Windows Server 2019 Datacenter.

 

Per rendere questa funzione ancora più flessibile, è possibile combinare i diritti di downgrade e down-edition. Ad esempio, un cliente potrebbe acquistare una licenza Windows Server 2019 Datacenter e utilizzare i diritti di downgrade e down-edition per distribuire una macchina virtuale (VM) Windows Server 2016 Standard.

 

In sostanza, i diritti di downgrade e down-edition semplificano gli scenari di migrazione delle applicazioni per i clienti, consentendo loro di sfruttare tutte le nuove funzionalità di Windows Server 2019, pur continuando a supportare le applicazioni aziendali di precedente generazione su cui si basano per svolgere la loro attività. Questi diritti inoltre eliminano un conflitto che altrimenti avrebbe potuto impedire loro di passare al sistema operativo più recente.

 

Quando un cliente acquista una licenza HPE OEM Windows Server insieme a un nuovo server HPE ProLiant, può richiedere il downgrade al momento dell’acquisto. Le opzioni di downgrade più comuni vengono fornite direttamente dalla fabbrica e includono supporti di installazione DVD e un codice Product Key.

 

I diritti di downgrade e down-edition possono essere richiesti anche dopo l’acquisto del server attraverso l’apposito portale di HPE. Questo viene applicato solo a determinati prodotti in base ai termini di licenza e gli ordini dei kit di downgrade saranno evasi SOLO da HPE per una licenza Windows Server acquistata direttamente da HP, HPE o da uno dei nostri rivenditori autorizzati.

 

I diritti di downgrade e down-edition per HPE OEM Windows Server 2019 semplificano la migrazione delle applicazioni, consentendo ai clienti di continuare a supportare le applicazioni di vecchia generazione e di migrare in tutta sicurezza al prodotto Windows Server più recente.

Massimiliano Galeazzi
0 Kudos
Informazioni sull'autore

MassimilianoG

Faccio attività di Marketing all'interno del team Microsoft OEM di HPE. Gestisco Coffee Coaching, la community dedicata ai rivenditori con tutte le novità HPE-Microsoft per le PMI.