HPE Blog, Italy
annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

I 5 pregiudizi più comuni legati ai Big Data

MassimilianoG

Dall'articolo Top 5 misconceptions about Big Data di waltermaguire

 

large (8).jpg

Nell’identificare quali sono le migliore pratiche per l’utilizzo dei big data, abbiamo scoperto che ci sono ancora molti pregiudizi a riguardo.

Per questo abbiamo raccolto (e demistificato) quelli che sono i 5 pregiudizi più comuni legati al mondo dei big data, aggiungendo alcuni suggerimenti su come superarli. 

Pregiudizio #5: Avere a che fare coi big data significa fare più di ciò che si sta facendo adesso

Le opportunità di business legate ai big data possono essere tantissime. Uno degli esempi più significativi è quello di Guess Inc. Questa azienda è riuscita reingegnerizzare il suo flusso di dati trasformando completamente il modo di gestire i loro punti vendita senza dover effettuare nuove pratiche o cambiare il personale. Grazie ai nuovi sistemi, oggi Guess è in grado di ottenere informazioni in tempo reale sui suoi negozi, i clienti e i programmi di branding e loyalty.

Pregiudizio #4: Avere a che fare coi big data significa buttare via tutto e ricominciare da capo

La maggior parte delle aziende non è nata ieri e, nel frattempo, ha accumulato opportunità d’affari e soluzioni in grado di tenerle in vita. Buttare via tutto e ricominciare da capo può costituire un grande rischio, ma lo è anche focalizzarsi solo sui miglioramenti della situazione corrente. In questa situazione è importante un equilibrio tra spirito imprenditoriale e prevedibilità.

Pregiudizio #3: I vantaggi si scopriranno solo fra cinque anni

Le esperienze passate sono spesso in grado di prevedere gli eventi futuri. Anche in questo caso possiamo applicare la teoria dell’approccio equilibrato. Con la giusta tecnologia a portata di mano bastano pochi mesi per ottenere grandi vantaggi da un progetto che coinvolge i big data.

Pregiudizio #2: Hadoop è fondamentale

Hadoop risolve alcuni problemi, ma non è la soluzione di tutti i mali. Quando venne costruita per la prima volta era molto comoda, soprattutto come piattaforma di riduzione. Ma, come tutte le tecnologie giovani, contiene dei rischi. Di conseguenza, molte aziende riescono a gestire i big data anche senza Hadoop, che rimane uno strumento molto comodo ma comunque da saper utilizzare nella maniera giusta.

Pregiudzio #1: I data scientists

Non c’è bisogno di avere degli scienziati per gestire i big data. Sono molti gli spunti che si possono trovare dai dati e, nel mondo dell’industria, raramente richiedono grande accuratezza.

Quindi per avere successo con i big data c’è bisogno di persone in grado di risolvere i problemi con metodo e di utilizzare modelli esplicativi o previsionali. Inoltre c’è bisogno di tecnologie che permettono di effettuare analisi facili e veloci. Per saperne di più cliccate qui.

 

Massimiliano Galeazzi
0 Kudos
Informazioni sull'autore

MassimilianoG

Faccio attività di Marketing all'interno del team Microsoft OEM di HPE. Gestisco Coffee Coaching, la community dedicata ai rivenditori con tutte le novità HPE-Microsoft per le PMI.