HPE Blog, Italy
MassimilianoG

La base intelligente per il cloud ibrido: HPE ProLiant con Windows Server

Per le piccole e medie imprese (PMI) di oggi, il cloud ibrido rientra tra le massime priorità ai fini della trasformazione digitale. Il motivo è che il cloud ibrido offre alle PMI il meglio dei due mondi: i tempi di risposta rapidi dell’IT on-premise con la scalabilità del cloud. Inoltre, grazie al cloud, le PMI possono adottare nuove tecnologie trasformative, come i container, l’edge computing e l’intelligenza artificiale.

HPE20180808002_800_0_72_RGB.jpg

Ma con i budget ristretti e una relativa carenza di competenze interne, le PMI richiedono soluzioni IT in grado di rispondere esattamente alle loro esigenze. Ambienti on-premise o nel cloud, bare metal, virtualizzazione o container: l’IT moderno deve offrire l’intera gamma di possibilità del cloud ibrido, con un’implementazione delle risorse più rapida che mai, l’uso di un modello operativo sicuro e comune per soddisfare i requisiti specifici di utenti e applicazioni, oltre a visibilità e controllo su costi, sicurezza e governance.

 

HPE è pronta ad aiutare le PMI a far crescere il loro business con soluzioni IT basate su server HPE ProLiant con Windows Server che favoriscono la realizzazione delle loro ambizioni e di grandi obiettivi.

 

I server HPE ProLiant Gen10 e Gen10 Plus offrono:

 

  • Automazione: l’intelligenza integrata in ogni server HPE ProLiant semplifica e automatizza le attività di gestione, stabilendo una solida base per una piattaforma di cloud ibrido aperta sfruttando la componibilità.
  • Ottimizzazione: l’intelligenza alla base di HPE ProLiant trasforma l’IT con informazioni per ottimizzare le configurazioni, il posizionamento dei carichi di lavoro e i modelli di costo, creando agilità d’investimento per risultati migliori e più rapidi.
  • Sicurezza: HPE ProLiant offre una visione intelligente a 360° della sicurezza, che parte dalla supply chain produttiva e termina con la dismissione sicura.

 

L’aggiunta di Windows Server offre:

  • Predisposizione per il cloud: in vista della migrazione al cloud, imminente o prevista per il futuro, la versione aggiornata di Windows Server con server HPE Gen10 offre il meglio dei due mondi, per trarre immediatamente vantaggio dai servizi cloud. La combinazione prevede funzionalità ibride, con la possibilità di estendere l’IT on-premise in Microsoft Azure per una maggiore efficienza.
  • Maggiore efficienza dell’IT: i sistemi legacy non offrono i livelli di potenza e flessibilità necessari per soddisfare le esigenze dell’IT a costi contenuti. I server HPE Gen10 con una versione aggiornata di Windows Server consentono alle PMI di fare di più con meno risorse, creando una piattaforma applicativa flessibile con cui sviluppatori e altri professionisti IT possono sviluppare e distribuire applicazioni diversificate.
  • Lotta contro la criminalità informatica: con il crescente rischio di cadere vittime della criminalità informatica, le PMI hanno bisogno di una soluzione completa e a costi contenuti per proteggere l’IT. HPE e Microsoft collaborano per mantenere i server protetti con misure di sicurezza su più livelli che migliorano la postura di sicurezza delle organizzazioni a partire dal sistema operativo.

 

Insieme, HPE e Microsoft offrono le basi per l’innovazione delle PMI.

 

Per saperne di più: Guida alla famiglia di prodotti server rack e tower HPE ProLiant

Massimiliano Galeazzi
0 Kudos
Informazioni sull'autore

MassimilianoG

Digital Marketing Lead at HPE Alliances. Managing Coffee Coaching, the HPE-Microsoft reseller community with all the news about SMB.