HPE Blog, Italy
MassimilianoG

La storia di Beanstocks, un’app creata per i genitori

Dall’articolo Beanstocks: An App for Parents to Pay Their Children for Chores di Quartz Creative

 

Alcuni storici vedono il denaro come fondamenta della civiltà, infatti, come per le fondamenta, anche il denaro è vitale ed è difficile da trasferire in maniera sicura. 

 

2e454c77d196630962982dffd7295e51_rsp_8.jpg

La tecnologia digitale ha virtualmente eliminato questo problema, consentendo pagamenti e trasferimenti di denaro facili e senza rischi. Ma questo progresso verrà pagato dalle generazioni future. Capire cosa sono i soldi e come funzionano stà diventando sempre più difficile. Il passaggio fisico di denaro aiuta a capire come funziona l’economia, ma cosa succede quando le fondamenta diventano delle “entità astratte”?

 

C’è una nuova generazione di app bancarie per i bambini che mira a rendere questo modo di muovere le transazioni più trasparente. Con nomi quali Oink e iAllowance, queste nuove applicazioni consentono ai genitori di inviare i soldi ai loro figli grazie a un’interfaccia educativa. Una nuova app per la gestione dei risparmi pensata per i ragazzi, Clever Kash, riesce addirittura ai integrare strutture hardware, dando la sensazione di risparmiare il denaro fisicamente. La app si connette infatti ad un salvadanaio (tecnicamente, un elefante con un display colorato nella sua pancia) che insegna ai ragazzi come trasferire i soldi elettronicamente.

 

In periodi di economie ristrette, sia gli adulti che i più giovani vogliono aver a che fare con operazioni bancarie sempre più in linea con quelli che sono i nuovi trend tecnologici. Se oggi, i giganti delle operazioni finanziarie non riescono a trovare un modo per costruire un’alfabetizzazione comune tra finanza e tecnologia nella loro esperienza utente, possono rischiare di rimanere indietro e perdere una nuova generazione di clienti.

 

Alcuni programmatori molto giovani stanno già inventando delle applicazioni personali in grado di insegnare ai più grandi come funzionano le transazioni monetarie. Kieran Mann, 9 anni, e Rohan Chopra, 10 anni, sono stati i più giovani partecipanti all’ultima edizione di TechCrunch Disrupt e hanno presentato una applicazione mobile chiamata Beanstocks, che consente ai genitori di pagare i figli per le cose che fanno.

 

Sebbene le app e i servizi di nuova generazione abbiano un grande potenziale, i giovani imprenditori non devono trascurare le scoperte fatte dai loro predecessori, in particolare per quanto riguarda i prodotti per ragazzi. Le imprese che si occupano di servizi finanziari devono oggi prendere delle preoccupazioni per assicurare la protezione dei ragazzini anche a livello informatico, mettere una salvaguardia in modo da prevenire possibili errori nelle transazioni tramite app e fare attenzione ai dati raccolti. I giovani sviluppatori detengono le chiavi del nostro futuro digitale e non è mai troppo tardi per adottare buone abitudini, soprattutto riguardo alla sicurezza cibernetica.  

 

Fra pochi anni, questi giovani sviluppatori rappresenteranno la forza lavoro insieme a decine di milioni di altri sviluppatori. Da loro ci aspetteranno molte cose, a partire da strumenti di gestione degli stipendi fino a nuove idee su come devono comportarsi i soldi digitali. Fortunatamente oggi le aziende di servizi finanziari hanno ancora qualche anno per rivedere la tecnologia, ma potranno competere nel futuro solo se saranno capaci di sfruttare la stessa creatività e di autoregolarsi.

 

Soluzioni mobili

Massimiliano Galeazzi
0 Kudos
Informazioni sull'autore

MassimilianoG

Digital Marketing Lead at HPE Alliances. Managing Coffee Coaching, the HPE-Microsoft reseller community with all the news about SMB.