HPE Blog, Italy
annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

Proteggiti dagli attacchi con HPE Gen10 Silicon Root of Trust, Secure Compute Lifecycle e iLO5

MassimilianoG

La protezione dei dati inizia dalla protezione dell’infrastruttura e la protezione dell’infrastruttura inizia non solo assicurandosi che tutto funzioni come dovrebbe, ma anche con la certezza che tutti i firmware necessari siano al sicuro.

Per proteggere le infrastrutture IT dei tuoi clienti, i server Hewlett Packard Enterprise Gen10 offrono funzionalità di sicurezza uniche, a partire dal silicio. Il programma HPE Secure Compute Lifecycle offre innovazioni best-in-class nella protezione del firmware, nel rilevamento di malware e nel ripristino del firmware. Dai ai tuoi clienti una nuova idea di sicurezza con i server Gen10.   

 

Silicon Root of Trust
Con i server Gen10, HPE offre i primi server leader dell’industria con Silicon Root of Trust integrata nell’hardware. La Silicon Root of Trust fornisce una protezione affidabile che parte dal firmware di più basso livello, fino ad arrivare al BIOS e al software, in grado di assicurare il buono stato delle cose. Dalla progettazione della Silicon Root of Trust fino alle singole opzioni di rete e storage, HPE ha inserito funzionalità di sicurezza in grado di aiutare i clienti a prevenire o rilevare gli attacchi informatici e di riparare in caso di attacco subito.  

 

Integrated Lights-Out

I server HPE Gen10 vengono venduti con HPE Integrated Lights-Out 5 (iLO5). Il sottosistema HPE iLO, un componente standard dei server HPE ProLiant, semplifica l’installazione del server, il monitoraggio dello stato di salute, l’ottimizzazione della corrente e l’amministrazione del server in remoto. Grazie a un microprocessore intelligente, una memoria sicura e un’interfaccia di rete dedicata, iLO offre diversi gradi di crittografia e sicurezza.

 

Il chipset iLO5 fornisce livelli di sicurezza hardware mai raggiunti in passato, grazie alla sua Silicon Root of Trust. Questa Silicon Root of Trust:

  • Si trova nel chip dell’hardware stesso
  • È praticamente impossibile da alterare
  • Consente al firmware di essere autenticato per tutta la catena di approvvigionamento
  • Fornisce un processo d’avvio sicuro

 

 


Hai domande sulla sicurezza dei server HPE Gen10, sui prodotti e le soluzioni HPE OEM Microsoft o su Windows Server 2016? Entra nella community di Coffee Coaching per tenerti sempre aggiornato sulle ultime novità HPE OEM Microsoft e interagire con gli esperti HPE e Microsoft.

Seguici su Twitter | Unisciti al gruppo LinkedIn Clicca Mi Piace su Facebook | Guardaci su YouTube

Massimiliano Galeazzi
0 Kudos
Informazioni sull'autore

MassimilianoG

Faccio attività di Marketing all'interno del team Microsoft OEM di HPE. Gestisco Coffee Coaching, la community dedicata ai rivenditori con tutte le novità HPE-Microsoft per le PMI.