HPE Blog, Italy
MassimilianoG

Stai ancora utilizzando Windows Server 2008 anche dopo la fine del supporto?

Microsoft® non fornisce più supporto per Windows Server® 2008 e 2008 R2 dallo scorso gennaio 2020. Se stai ancora utilizzando uno di questi sistemi operativi verrai incontro quasi certamente a tre tipi di problematiche molto frequenti in questi casi. L’aggiornamento a Windows Server 2019 con server HPE ProLiant Gen10 può aiutarti a evitarle e a ottenere più sicurezza, efficienza e innovazione.

 

Vulnerabilità della sicurezza

Gli hardware e software di vecchia generazione non sono stati progettati per affrontare le moderne minacce alla sicurezza informatica. A questo si aggiunge il fatto che, quando il supporto di un sistema operativo termina, Microsoft non fornisce più gli aggiornamenti per la sicurezza o altro. Questa combinazione lascia le aziende completamente esposte alle minacce informatiche.

 

L’aggiornamento a Windows Server 2019 offre molte funzioni di sicurezza nuove che lavorano in sinergia con i server HPE ProLiant Gen10 per mantenere i dati al sicuro, impedendo, rilevando e rimediando agli attacchi. Windows Server 2019 contribuisce a proteggere le credenziali dell'amministratore per prevenire le violazioni, isola i dispositivi dagli attacchi malware e protegge i carichi di lavoro virtuali da accessi non autorizzati. Allo stesso tempo i server HPE ProLiant Gen10 integrano funzioni di sicurezza, a partire da HPE Secure Supply Chain e Silicon Root of Trust. HPE fornisce inoltre una modalità esclusiva di rilevamento degli attacchi in runtime e un sistema di ripristino automatico.

 

Costi in aumento

Potresti aver già notato che il costo del supporto per un sistema operativo datato su un’infrastruttura legacy è decisamente superiore alla norma (quando si riesce ad averlo). I moderni server HPE ProLiant Gen10 e Windows Server 2019 lavorano in sinergia per semplificare la gestione e abbattere i costi di supporto. Inoltre, le licenze HPE OEM Windows Server sono economicamente vantaggiose e personalizzate per i server HPE ProLiant. Esse includono anche 90 giorni di supporto gratuito all’installazione del sistema operativo da parte di HPE. Per una maggiore semplicità, ogni volta che vengono acquistate delle licenze HPE OEM Windows Server insieme ai nuovi server HPE ProLiant Gen10, HPE diventa il singolo punto di acquisto, contatto e responsabilità per il supporto di hardware e software. 

 

Ancorati al passato

Il supporto di Windows Server 2008 o 2008 R2 è terminato da molti mesi e molte applicazioni non sono più supportate. Dopo aver eseguito l’aggiornamento ai server HPE ProLiant Gen10 con Windows Server 2019, è piuttosto semplice eseguire la migrazione delle applicazioni supportate seguendo le indicazioni del fornitore del software. Se stai ancora utilizzando un sistema operativo obsoleto a causa di applicazioni legacy o sviluppate internamente che non supportano Windows Server 2019, puoi eseguire la migrazione di queste applicazioni verso un nuovo server all’interno di una macchina virtuale che utilizza il sistema operativo precedente grazie ai diritti di downgrade e down-edition disponibili con Windows Server 2019.

 

Se il tuo futuro è il cloud ibrido, applicazioni basate sul cloud incluse, soltanto Microsoft offre servizi ibridi omogenei, che comprendono una piattaforma di identità comune con Active Directory, una piattaforma dati comune basata su tecnologie SQL Server e funzioni di sicurezza e gestione ibrida. Ancora una volta, i server HPE ProLiant Gen10 completano Windows Server 2019 con funzioni che mettono in comunicazione gli ambienti on-premise e i servizi Microsoft Azure per un cloud ibrido senza discontinuità.

 

Infine, i server HPE ProLiant Gen10 con Windows Server 2019 offrono la capacità di adottare i container, una tecnologia innovativa che consente di utilizzare più applicazioni sulla stessa quantità di server.

 

Inizia a programmare la tua transizione

È essenziale che il sistema operativo e i server funzionino in sinergia per fornire un base sicura, efficiente e innovativa per il successo. Ecco perché consigliamo di abbinare Windows Server 2019 ai server HPE ProLiant Gen10.

HPE suggerisce il seguente percorso di transizione verso Windows Server 2019:

 

  • Windows Server 2008 Foundation à Windows Server 2019 Essentials
  • Windows Server 2011 Essential Business Server o Small Business Server à Windows Server 2019 Standard (include sessioni da remoto)
  • Windows Server 2008 Enterprise à Windows Server 2019 Standard

 

Non continuare a rimandare. Contatta il rappresentante HPE o un partner autorizzato per iniziare oggi a pianificare la migrazione al nuovo sistema operativo.

 

Per tenerti aggiornato con le ultime notizie su HPE OEM Windows Server, segui Coffee Coaching su:

Massimiliano Galeazzi
0 Kudos
Informazioni sull'autore

MassimilianoG

Digital Marketing Lead at HPE Alliances. Managing Coffee Coaching, the HPE-Microsoft reseller community with all the news about SMB.