HPE Blog, Italy
annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

Sviluppi e novità dell'IoT

ValentinaG

GettyImages-472371520_RF_800_0_72_RGB (002).jpg

Oggi le nostre città sono sempre più smart, nascono addirittura con oggetti già incorporati su cui viene applicata la tecnologia IoT, come per esempio i sensori che rilevano lo stato di inquinamento nelle diverse zone. Le città intelligenti raccolgono i dati da questi oggetti digitali e li utilizzano per creare nuovi prodotti e servi

zi che le rendono più vivibili. Persino un bidone della spazzatura può essere collegato ad Internet, monitorare la quantità di spazzatura presente e permettere un lavoro più facile e veloce alle società di nettezza urbana.

Guadalajara, capitale del Jalisco, in Messico, ha deciso di applicare le tecnologie dell’Iot per rendere la vita dei suoi cittadini più ‘smart’, a livello di sicurezza e facilitazioni. L’obiettivo entro il 2020 è quello di renderla a tutti gli effetti una città intelligente, ma già da due anni sono state introdotte migliaia di nuove telecamere e sensori IT che vanno a coprire gran parte delle zone della città ed effettivamente la criminalità è diminuita del ben 60% nell’ultimo anno.

Spostandoci più su, nel Nord America, l’industria ferroviaria statunitense ha deciso di applicare le tecnologie IoT per migliorare la qualità e sicurezza dei suoi mezzi. Infatti, quando viene identificato un guasto, un gruppo di manutenzione deve essere fisicamente schierato per correggere il problema. Le correzioni di manutenzione normalmente richiedono tempo, causando ritardi e sanzioni potenzialmente gravi per l'operatore ferroviario. RailPod è un sistema che sta cercando di rendere le infrastrutture ferroviare più sicure grazie all’uso di droni di ispezione automatizzati. Attraverso tecnologie di rivelamento di dati avanzato ed un’ispezione giornaliera, questi droni sono capaci di rilevare in modo super accurato ed efficace eventuali guasti o anomalie e rendono la riparazione molto più veloce, risparmiando costi e tempi.

Sono queste e molte altre ancora le novità dell’Internet of things. La crescita del mercato smart metering, ovvero la misura dei consumi di gas ed elettricità attraverso dei contatori connessi (smart meter) gestendo la produzione distribuita e permettendone una corretta funzione, continuerà anche nel corso del 2019. Un ulteriore stimolo all’innovazione sarà dato nei prossimi mesi dall’integreazione di smart speaker nelle auto, che consentiranno agli utenti di interagire direttamente con l’auto tramite la propria voce.

Conosciamo ed usiamo già molti di questi ‘oggetti intelligenti’ che sfruttano i dati e le nuove tecnologie per facilitarci la vita di ogni giorno. Ma qual è la differenza tra IoT e IIoT? L’Industrial Internet of Things è un nuovo termine, utilizzato per definire dei dispositivi IoT che trovano applicazione nell’industria 4.0 e che hanno l’obiettivo di ottimizzare i processi produttivi, effettuare un controllo preventivo dello stato di salute dei macchinari, controllare i tempi della produzione industriale. Non è quindi la stessa tecnologia dell’IoT, ma una sua evoluzione. Caratteristiche principale degli oggetti IIoT, sono una maggiore resistenza, batterie a lunga durata, un livello di sicurezza informatica maggiore rispetto ai normali oggetti IoT.

Studi recenti hanno dimostrato come, grazie all’utilizzo dell’IIoT, ci sia un progressivo spostamento dalla vendita del solo hardware all’offerta dei servizi di valore, ad esempio macchinari gestiti da remoto o ceduti secondo un modello di pricing basato sulle ore di funzionamento. Le aziende oggi, devono dunque direzionarsi verso questa concezione nuova, comprendendone i benefici ed approffitando dei grandi vantaggi per il futuro. Una maggiore comunicazione ed informazione in questo senso può senz’altro essere utile in vista degli obiettivi per il futuro delle grandi e piccole imprese.

 

0 Kudos
Informazioni sull'autore

ValentinaG

Channel Communication Support