HPE Blog, Italy
MassimilianoG

Un cloud su misura per tutte le imprese

 

Dall’articolo My Cloud Learning Journey: Part 6.2 “The cloud for each size of business” di tim.jpgTim Clayton, Marketing Business Services

 

Nello scorso appuntamento de “Il mio viaggio verso il cloud” abbiamo parlato di economia del cloud. Oggi, sempre con Owen Rogers, Director of Digital Economics Unit di 451 Research, vediamo quale tipo di cloud è più profittevole in base al tipo di azienda.  

È Ogni tipo di soluzione cloud ha un senso. Vediamo come in base a queste quattro supposizioni

 

  1. Le dimensioni contano

squadra.jpg

“È assolutamente vero che le PMI, di solito, preferiscono il public cloud. Perchè spendere 50.000 dollari di hardware quando se ne possono spendere 3 centesimi con il cloud? Le piccole aziende sono attratte dal cloud perchè non hanno spese di capitale e non hanno bisogno di reperire capitale per adattarsi al cambiamento.”

 

  1. Le dimensioni contano…..solo per quanto riguarda le piccole imprese

Dire che per un’azienda il private cloud sia più conveniente è corretto. Ma bisogna fare una precisazione. “Il problema con l’hardware è che bisogna pagarlo indipendentemente dal fatto che si utilizzi o meno. Oltre a questo, bisogna aggiungere la manutenzione ed altri costi,” dice Owen. “Quindi, è più conveniente lavorare in cloud privato se è possibile prevedere il livello di calcolo e se esso viene sfruttato al massimo della capacità. Deve esserci efficienza. Questo significa che il private cloud è conveniente per quelle aziende che hanno già fatto i compiti per casa.”

 

  1. Non si può mai dire

medium (11).jpg

“L’idea che esista un progetto in tre fasi, dalla PMI alla grande impresa, che va dal cloud pubblico al privato passando per l’ibrido, ha un senso. Tuttavia, ci saranno sempre le eccezioni. Alcune aziende possono avere sistemi IT grandi, prevedibili e stabili, in grado di fornire facilmente dei vantaggi sfruttando il private cloud. Poi invece possono esserci imprese con dei picchi di intensità stagionale e che vorrebbero evitare di pagare per dell’hardware richiesto dal private cloud che non viente utilizzato in alcuni periodi.”  

 

  1. Ma quale private…….

“Le fondamenta dell’economia sono sempre le stesse da milioni di anni,” dice Owen, “ma è cambiato il modo di pensare nel momento in cui si è passati dalle spese in conto capitale alle spese operative.” In sostanza, noi abbiamo sempre pagato in anticipo per un prodotto per poi utilizzarlo fino a quando diventava obsolete. “Il cloud si basa ancora sull’utilizzo, ma cambia il concetto di economia, passado da un ‘up front’(dal principio) a ‘on-demand’(su richiesta). Il problema rimane nell’interpretazione del valore. Se dovessero aumentare improvvisamente i visitatori di un sito web, c’è bisogno di maggiore capacità per servire questa gente in modo da ottenere più vendite dopo.” Tuttavia, la gente tende ad abituarsi e il paradigma Benner_Tim_blog62.jpgdell’on-demand rimane ancora un problema per molti in cui è difficile uscirne fuori.

 

 

Massimiliano Galeazzi
0 Kudos
Informazioni sull'autore

MassimilianoG

Digital Marketing Lead at HPE Alliances. Managing Coffee Coaching, the HPE-Microsoft reseller community with all the news about SMB.