HPE Blog, Italy
annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

Una piattaforma ibrida straordinaria con i server HPE Gen10 e Windows Server 2019

MassimilianoG

Il mondo dell’IT di oggi è ibrido, perché presenta carichi di lavoro che vanno dal data center al cloud e l’IT ibrido non è roba solo per le grandi imprese. Se da una parte ci sono clienti PMI che già conoscono i vantaggi delle soluzioni cloud ibride, dall’altra ci sono ancora molti clienti che non hanno familiarità con questo approccio o che non comprendono ancora a pieno i vantaggi anche per le PMI.  

 

 

Man mano che le imprese crescono, potrebbero cercare dei modi per portare alcune delle loro applicazioni nel cloud. Ma non si può trasferire tutto nel cloud. Generalmente, è buona cosa tenere alcune applicazioni o dati on-premise per avere maggiore sicurezza e controllo. Un approccio IT ibrido consente di fare proprio questo, utilizzare l’IT on-premises e il cloud.   

 

In futuro, potrebbero essere le stesse imprese a estendere l’utilizzo del cloud, consentendo alle applicazioni on-premises di sfruttare le innovazioni del cloud, come l’intelligenza artificiale(AI) e l’Internet of Things. In alternativa, possono decidere di sfruttare Azure Advanced Threat Protection (ATP) per potenziare il loro server, aggiungendo le competenze, le funzionalità di rilevamento e le procedure raccomandate dal team sicurezza di Microsoft Azure.

 

Con il rilascio di Windows Server 2019, Microsoft, oltre a offrire Windows Admin Center (WAC) scaricabile gratuitamente, ha annunciato il suo primo sistema operativo che risponde all’esigenze del datacenter ibrido e del cloud grazie a una combinazione di nuove funzionalità di serie, componenti aggiuntivi agili e servizi Azure progettati per sfruttare tutti i vantaggi dell’edge computing con le capacità di Azure.

 

Per sfruttare in pieno il data center ibrido, i tuoi clienti possono scegliere tra diverse opzioni nella famiglia server HPE ProLiant Gen10. I server HPE ProLiant Gen10 non sono solo i server standard di settore più sicuri al mondo, ma offrono anche nuovi livelli di agilità e controllo dei costi adatti all’IT ibrido. Sono ottimizzati e certificati per Windows Server 2019, con integrazione Azure che include capacità di gestione dell’IT ibrido tramite Windows Admin Center, Azure Active Directory integrato, una larga gamma di altri servizi Azure e Storage Migration Services per completare il pacchetto.  

 

Per i clienti che desiderano definire il giusto mix di infrastruttura ibrida, con soluzioni on-premise e cloud, Hewlett Packard Enterprise e Microsoft sono a completa disposizione per fornire un’esperienza cloud sicura e facile da gestire, insieme all’IT on-premises.

 

Massimiliano Galeazzi
0 Kudos
Informazioni sull'autore

MassimilianoG

Faccio attività di Marketing all'interno del team Microsoft OEM di HPE. Gestisco Coffee Coaching, la community dedicata ai rivenditori con tutte le novità HPE-Microsoft per le PMI.