HPE Blog, Italy
annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

Windows Server 2019 e iLO Advanced contribuiscono alla sicurezza IT

La sicurezza informatica è un aspetto prioritario per le organizzazioni di tutte le dimensioni. Per questo HPE e Microsoft hanno deciso di collaborare per offrire funzionalità di sicurezza avanzate che proteggono i dati dei clienti e il loro business.

 

HPE ritiene che il server debba rappresentare la prima linea di difesa contro gli attacchi informatici. Ecco perché le funzionalità di sicurezza avanzate dei server HPE ProLiant Gen10 sono state incorporate direttamente nel silicio. HPE integra la tecnologia Silicon Root of Trust in tutti i server HPE ProLiant Gen10 tramite HPE Integrated Lights-Out (iLO), senza licenze o costi aggiuntivi. Questa tecnologia di sicurezza avanzata contribuisce a salvaguardare i dati, con innovazioni in termini di protezione, rilevamento e ripristino. Con Silicon Root of Trust, il server autentica l’hardware durante il processo di avvio, eseguendo una serie di comunicazioni handhshake attendibili prima dell’inizializzazione completa. Inoltre, iLO analizza quotidianamente il firmware e può ripristinare uno stato valido noto in caso di problemi.

 

HPE iLO Advanced offre funzionalità remote di configurazione, monitoraggio e aggiornamento dei server HPE tramite HPE InfoSight per server. Con queste funzionalità remote, pratiche e complete, accessibili tramite browser o dispositivo mobile, iLO Advanced consente di incrementare la produttività dei server in tempi ridotti. E soprattutto iLO Advanced è ora disponibile gratuitamente fino al 31 dicembre 2020. Dettagli completi di questa offerta: Licenza di prova di iLO Advanced: gratis fino alla fine del 2020.

 

Per quanto riguarda il sistema operativo (OS), Windows Server® 2019 consente di collegare l’ambiente on-premise e il cloud con funzionalità di sicurezza avanzate che supportano il rilevamento delle minacce per la sicurezza e le misure di protezione, il tutto automaticamente. Offre più livelli di protezione integrati direttamente nel sistema operativo, per salvaguardare l’ambiente da violazioni della sicurezza, bloccare gli attacchi e ottimizzare la sicurezza di macchine virtuali, applicazioni e dati.

 

Ad esempio, Just-inTime Administration, Just-Enough Administration e Credential Guard proteggono le organizzazioni da perdite, compromissioni e usi impropri delle credenziali di amministratore con privilegi, che potrebbero comportare costose violazioni della sicurezza. Un altro esempio è la tecnologia Advanced Threat Protection (ATP) di Windows Defender, un pacchetto anti-malware su più livelli che rileva e blocca gli attacchi con funzionalità, come la protezione da exploit, la riduzione della superficie di attacco, il monitoraggio in tempo reale e le risposte automatizzate agli attacchi.

 

Insieme, HPE e Microsoft aiutano a proteggere i dati con funzionalità di sicurezza ininterrotte e semplificate, basate su tre principi fondamentali, ossia protezione, rilevamento e ripristino, in modo da dare ai clienti la certezza di avere i dati protetti.

 

Guarda questo video per maggiori dettagli:

Massimiliano Galeazzi
0 Kudos
Informazioni sull'autore

MassimilianoG

Faccio attività di Marketing all'interno del team Microsoft OEM di HPE. Gestisco Coffee Coaching, la community dedicata ai rivenditori con tutte le novità HPE-Microsoft per le PMI.