HPE Blog, Italy
annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

Migliora l’utilizzo del tuo server con la virtualizzazione e i container: HPE Gen10 + Windows Server

 

Quando si parla dei vantaggi della virtualizzazione, il consolidame2018-03-16 virtualization and containers.jpgnto del server è in genere uno dei primi argomenti di conversazione con i clienti. La virtualizzazione e i container aiutano a eseguire più applicazioni utilizzando meno server, ma non è l’unico vantaggio.

 

Se il tuo cliente dispone di due o più server, lo puoi aiutare a semplificare l’IT proponendo le nuove tecnologie di virtualizzazione e container che trovi su Windows Server 2016. Inoltre, questa opzione di sistema operativo diventa importante se il cliente sta pianificando o ha appena effettuato il passaggio ai nuovi server Hewlett Packard Enterprise Gen10.

 

Container Windows Server e container Hyper-V

Cosa sono i container? Esistono due tipi di container, che si differenziano per il grado di isolamento delle applicazioni: i container Windows Server e i containers Hyper-V. In poche parole, i container Windows Server forniscono l’isolamento delle applicazioni attraverso la tecnologia di isolamento del processo e del namespace, invece i container Hyper-V consentono l’isolamento facendo eseguire ciascun container in una macchina virtuale altamente ottimizzata.

 

Vediamo questi due tipi un po’ più da vicino:

I container Windows Server sono una delle novità presenti su Windows Server 2016; essi forniscono agli utenti la possibilità di eseguire in isolamento, con i loro file binari e librerie. Questi container sono quindi ambienti isolati, a risorse controllate e portabili, in grado di condividere il kernel del sistema operativo sottostante con altri container Windows Server. Questo permette di snellire le operazioni di esecuzione di più applicazioni in parallelo simili o identiche, con un numero ragionevole di processi separati. Non dipendono direttamente dal sistema operativo, ma sfruttano l’host e possono essere eseguiti sia su host fisici che su macchine virtuali.

 

I container Hyper-V entrano in gioco quando si desidera avere un ulteriore grado di isolamento delle applicazioni, come ad esempio quando si ha a che fare con il processo di elaborazione di dati sensibili. Il container Hyper-V è pensato come una macchina virtuale altamente ottimizzata, in grado di ridurre il sovraccarico di esecuzione di un sistema operativo per ciascuna applicazione presente nel container stesso, senza interrompere la gestione. Questo permette un buon grado di ottimizzazione delle risorse hardware, bilanciato con la necessità di un maggiore isolamento delle applicazioni.

Nota: I container Hyper-V vengono trattati come macchine virtuali, quindi una licenza Windows Server 2016 Standard include fino a due container Hyper-V (e si possono aggiungere ulteriori incrementi di due macchine licenziando di nuovo i core delle CPU del server utilizzando le licenze core aggiuntive di Windows Server 2016), mentre una licenza Windows Server 2016 consente un numero illimitato di container Hyper-V.

 

I container Windows Server e i container Hyper-V aiutano i tuoi clienti a aumentare le prestazioni del server (riducendo il numero di risorse necessarie per ciascuna istanza) e consentono maggiore flessibilità dei carichi di lavoro e portabilità tra le applicazioni on-premises e cloud.

 

 

I server HPE ProLiant Gen10 e ROK

Quando crei una soluzione server per i tuoi clienti, assicurati di fornire loro la migliore opzione: server HPE Gen10 + licenza Windows Server HPE Reseller Option Kit (ROK)

 

Le licenze HPE ROK sono l’opzione più semplice e conveniente per le piccole imprese. Contengono lo stesso sistema operativo Windows Server disponibile via Microsoft, ma con alcuni vantaggi aggiuntivi. Grazie all’accordo OEM con Microsoft è possibile personalizzare e ottimizzare le licenze ROK per Windows Server appositamente per i server ProLiant e di fornire il software con BIOS bloccato, in modo che il sistema operativo possa essere installato soltanto sui server ProLiant. Questo garantisce tranquillità ai tuoi clienti, sapendo che la loro licenza Windows Server 2016 è ottimizzata per il loro server HPE.

 

E c’è di più! Non solo i tuoi clienti potranno ottenere vantaggi grazie a ROK! Anche i rivenditori potranno godere di diversi vantaggi, come flessibilità (giacenza in magazzino, vendita e installazione del sistema operativo alle stesse condizioni dei server HPE, su qualsiasi server HPE supportato), convenienza (non sono richiesti moduli di gestione delle licenze Microsoft o siti web per il download) e facilità di installazione (installazione guidata con HPE ILO Intelligent provision Technology).

 

Adesso vai e aiuta i tuoi clienti a sfruttare a pieno il server e a migliorarle il loro utilizzo con la virtualizzazione e le tecnologie container!

 


Hai domande sui prodotti e le soluzioni HPE OEM Microsoft, su Windows Server 2016 o sui server HPE? Entra nella community di Coffee Coaching per tenerti sempre aggiornato sulle ultime novità HPE OEM Microsoft e interagire con gli esperti HPE e Microsoft.

Seguici su Twitter | Unisciti al gruppo LinkedIn Clicca Mi Piace su Facebook | Guardaci su YouTube

 

Massimiliano Galeazzi
0 Kudos
Informazioni sull'autore

MassimilianoG

Faccio attività di Marketing all'interno del team Microsoft OEM di HPE. Gestisco Coffee Coaching, la community dedicata ai rivenditori con tutte le novità HPE-Microsoft per le PMI.