HPE Blog, Italy
annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

Pronti per il cloud con HPE e Microsoft Windows Server 2016

 

Con i server HPE + Microsoft Windows Server i vo2017-03-30 Be Cloud Ready with Windows Server 2016 and HPE.jpgstri clienti potranno passare al cloud e approfittare dei vantaggi di una infrastruttura ibrida, che consente di ottenere:

  • Flessibilità sul controllo e sicurezza per i carichi di lavoro
  • Bassi costi iniziali per i nuovi servizi IT
  • Consegna veloce dei servizi IT con meno sforzi
  • Alte prestazioni e bassa latenza in ambienti on-premise

 

Windows Server 2016 offre ai vostri clienti molte funzionalità che consentono di integrare le loro opzioni cloud con i loro ambienti IT e processi aziendali. Questo consente l’espansione delle loro opzioni senza l’aggiunta di notevoli complessità. Da oggi, i clienti possono trarre vantaggio in termini di storage, backup e carichi di lavoro, aumentando l’efficienza e riducendo gli sforzi.   

  • Miglioramento dell’agilità dell’infrastruttura tramite la mobilità del carico di lavoro con l’utilizzo di macchine virtuali e container
  • Maggiore capacità di storage con Azure Storage services1
  • Miglioramento della resilienza dei dati e riduzione dei costi di storage con Azure Backup e Azure Site Recovery1
  • Riduzione delle complessità legate all’identità e alla sicurezza degli utenti con Azure Active Directory Premium1
  • Gestione semplificata delle infrastrutture server on-premise e cloud con Azure Remote Server Management1

 

Vediamo più da vicino tutte queste nuove funzioni:

 

Container (Windows Server & Hyper-V)

I container di Windows Server sono altamente scalabili, portatili, veloci e consentono l’esecuzione di più applicazioni isolate in un unico sistema. I container Hyper-V racchiudono a loro volta tutti i container in una macchina virtuale di peso minore. Tutti e due possono essere gestiti con PowerShell o Docker.

Vantaggi:

  • Più prestazioni riducendo la necessità di risorse per ogni istanza
  • Più sicurezza tramite l’isolamento degli ambienti di applicazioni
  • Più flessibilità e portabilità tra on-premise e cloud per i carichi di lavoro

 

Storage Azure1

Fornisce supporto per l’implementazione nei data center e negli array virtuali in ambienti aziendali più piccoli come uffici remoti o filiali che richiedono network-attached storage (NAS). Infrastruttura on-demand significa che non è necessario instaurare o mantenere costose apparecchiature on-premise per progetti nuovi o speciali. Con l’utilizzo dello storage locale per le prestazioni, i clienti hanno la flessibilità di conservare tutti i dati del volume localmente.

Vantaggi:

  • Riduzione dei costi di capitale per infrastruttura storage aggiuntiva
  • Riduzione generale del carico di lavoro legato all’amministrazione dell’IT
  • Manutenzione delle copie di dati locali per garantire conformità

 

Azure Backup con Azure Site Recovery1

Protegge applicazioni cruciali come SharePoint, Exchange, SQL Server, file e cartelle, Windows Server e client e macchine virtuali Azure infrastructure-as-a-services (IaaS).

Vantaggi:

  • Protezione degli asset principali da qualsiasi parte
  • Rispetto delle normative dei dati o dei requisiti di conformità a costi ridotti
  • Dati sicuri e disponibili con una disponibilità di servizio del 99.9%

 

Azure Active Directory (AD) 1

Azure AD è una directory multi-tenant di Microsoft basata sul cloud, che funge anche da servizio di gestione dell’identità. Consente alle imprese la capacità di aumentare la produttività del personale, ottimizzare i processi IT, migliorare la sicurezza e tagliare i costi in modi differenti.  

Vantaggi:

  • Accesso alle applicazioni e servizi cloud e possibilità di servizio dappertutto e con qualsiasi device
  • Gestione degli accessi degli impiegati e fornitori facile e sicura
  • Monitoraggio dell’utilizzo delle applicazioni e protezione del business dalle minacce più avanzate con rapporti e monitoraggio della sicurezza

 

Azure Remote Server Management Tool (RSMT) 1

Le Server management tool offrono una serie di GUI basati sul web e strumenti di controllo per la gestione di Windows Server. Questo è molto utile soprattutto nella gestione dei server senza applicazioni. Questi strumenti forniscono inoltre rapido accesso alle infrastrutture on-premise via Azure.

Vantaggi:

  • Misurazione delle prestazioni attraverso le varie risorse e servizi
  • Gestione e report dei sistemi remoti semplificata
  • Gestione dei server cloud e local tramite utilizzo di semplici strumenti via web browser

 

Forse avrete notato che molte di queste funzioni di Windows Server 2016 sono disponibili solo come servizi aggiuntivi. Per queste funzioni HPE Azure Token offre una maniera facile ed efficiente per pianificare il budget iniziale. HPE Azure Token è ideale per le PMI alla ricerca di aggiornamenti per server on-premise e di vantaggi per ambienti cloud ibridi sicuri e facili da gestire, con investimenti minimi. Per conoscere meglio HPE Azure Token: www.hpe.com/servers/azuretoken

 

Per saperne invece di più su Windows Server 2016 per i server HPE: http://www/hpe/com/servers/ws2016 e Coffee Coaching; tenetevi aggiornati tramite i nostri canali social con tutte le novità su HPE Server + Microsoft Windows Server 2016: TwitterFacebookYouTube e LinkedIn

 

 

 

1 Disponibili solo come servizi aggiuntivi, non acquistabili separatamente

Massimiliano Galeazzi
0 Kudos
Informazioni sull'autore

MassimilianoG

Faccio attività di Marketing all'interno del team Microsoft OEM di HPE. Gestisco Coffee Coaching, la community dedicata ai rivenditori con tutte le novità HPE-Microsoft per le PMI.