HPE Blog, Italy
annulla
Visualizzazione dei risultati per 
Cerca invece 
Intendevi dire: 

Ottieni di più con meno downtime: HPE ProLiant con Windows Server 2019

Al giorno d’oggi i clienti hanno bisogno di assistenza 24 ore su 24. Quindi il personale deve poter accedere a applicazioni e informazioni da qualsiasi posto e in qualsiasi momento del giorno o della notte. In questo mondo sempre attivo, i downtime non pianificati possono costituire una vera emergenza. Ecco perché i server HPE ProLiant Gen10 e Windows Server® 2019 contengono numerose funzioni per aumentare i periodi di uptime. E poiché parliamo di HPE e di Microsoft, si tratta di sistemi semplici e dai costi contenuti, che comprendono funzionalità facili da usare (e talvolta anche automatizzate) e senza costi aggiuntivi.

 

 

Ad esempio, uno dei modi più facili ed economicamente vantaggiosi per aumentare i periodi di uptime è rappresentato da HPE Systems Insight Manager (HPE SIM), un tool per HPE ProLiant scaricabile gratuitamente, che consente di gestire il server insieme alle soluzioni di rete e storage HPE. HPE SIM monitora lo stato dei server HPE ProLiant e fornisce la notifica proattiva di malfunzionamenti in corso oppure imminenti, occupandosi persino della gestione diretta di alcuni guasti ed eventi.

 

Anche la Smart Memory HPE DDR4 si aggiunge alla lista di soluzioni per il funzionamento del server 24 ore su 24, grazie allefunzioni RAS (reliability, availability, serviceability) integrate. Ad esempio, la funzione HPE Fast Fault Toleranceconsente al server di eseguire il boot con prestazioni di memoria complete e di monitorare i malfunzionamenti del dispositivo DRAM per correggere qualsiasi guasto senza limitare il funzionamento delle restanti porzioni di memoria a prestazioni elevate.

 

Con la soluzione HPE Smart Update, inclusa nei server HPE ProLiant Gen10 come parte integrante del software gestionale HPE Integrated Lights-Out 5 (iLO 5), gli aggiornamenti di firmware e driver incidono meno sui periodi di uptime. La tecnologia HPE Smart Update riunisce HPE Smart Update Manager (SUM) e HPE Service Pack (SPP)per ProLiant, per ridurre la durata, i costi e la possibilità di errore in aggiornamenti che possono portare a downtime imprevisti.

 

Microsoft si impegna al massimo anche per ridurre i tempi di downtime. Poiché è il sistema operativo a fare da ponte tra tecnologia on-premise e cloud, Windows Server 2019 è progettato per integrare il cloud backup di Azure, riducendo al minimo il rischio di downtime causato dal danneggiamento dei dati, da attacchi informatici o da altre emergenze.

 

Inoltre, Windows Admin Center (WAC) è un’app basata su browser per la gestione dei server Windows Server 2019, dei cluster, dell’infrastruttura iperconvergente (HCI) e persino dei PC con Windows® 10; è inoltre compresa con le licenze Windows. La WAC semplifica la gestione e il monitoraggio di Windows Server da qualsiasi posizionee, per questa applicazione, HPE ha rilasciato le estensioni HPE per Windows Admin Center. Queste estensioni per WAC (pensiamo ai “plug-in”) consentono agli utenti di acquisire velocemente delle indicazioni, quando è più utile. 

 

Tutti questi strumenti comprendono diverse funzionalità all’interno dei server HPE ProLiant Gen10 e di Windows Server 2019, per aiutare a proteggere i periodi di uptime er consentire alle aziende di qualsiasi dimensione di eccellere in un mondo attivo 24 ore su 24. Questo è solo uno dei motivi che consentono di dire che HPE e Microsoft ti offrono di più a meno.

 

 

 

Per tenerti aggiornato con le ultime notizie su HPE OEM Windows Server, segui Coffee Coaching su:

Massimiliano Galeazzi
0 Kudos
Informazioni sull'autore

MassimilianoG

Faccio attività di Marketing all'interno del team Microsoft OEM di HPE. Gestisco Coffee Coaching, la community dedicata ai rivenditori con tutte le novità HPE-Microsoft per le PMI.